Feste, sagre e bancarelle per San Martino a Modena e dintorni

GRAN FINALE A BOMPORTO PER LA FESTA DI SAN MARTINO

Ultimo fine settimana dedicato alla festa di San Martino per Bomporto che domani e domenica, 10 e 11 novembre, conclude la festa iniziata lo scorso weekend.

 

CALDARROSTE E VINO NOVELLO A CAMPOGALLIANO

Oggi, 9 novembre, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, in Piazza Vittorio Emanuele a Campogalliano, si svolge la Festa di San Martino. È previsto l’assaggio di caldarroste, borlenghi, gnocco fritto e tante altre specialità della stagione, ma anche l’assaggio del primo vino novello di quest’anno. L’iniziativa è ad offerta libera ed il ricavato sarà devoluto al Comitato Genitori della scuola per realizzare e promuovere i progetti scolastici.

 

FESTA DI SAN MARTINO A PAVULLO NEL FRIGNANO

Come ogni 11 novembre che si rispetti, torna anche quest’anno a Pavullo la tradizionale Fiera di San Martino, resa più speciale stavolta dalla caduta in domenica. Dalle 9 alle 19 lungo l’asse centrale della via Giardini (da palazzo Domus alla confluenza con via Mercato) ci saranno bancarelle (35 in tutto) con merceologia un po’ di tutti i tipi. I negozi saranno aperti per l’occasione e non mancherà il lato gastronomico con l’allestimento di due “postazioni” per gustare borlenghi e vin brulè, a cura dei commercianti, che potranno allestire anche loro spazi espositivi.

 

FESTA D’AUTUNNO A SESTOLA

 

Altra nuova iniziativa a “riempire” il periodo ponte pre inverno. È fissata per domenica 11 novembre, nella ricorrenza di San Martino, col nome di “Festa d’Autunno”. Dalla mattina il centro si animerà con negozi aperti e gastronomia tipica, sia quella legata alla castagna (castagnaccio, caldarroste, frittelle…) che quella per ogni stagione (crescentine, gnocco, borlenghi…). Poi tanta musica itinerante: dalle 11.30 in scena la Farmer’s Band e dalle 15 La Vaporiera. Apertura straordinaria dei musei della Rocca e alle 15 passeggiata alla scoperta del centro storico e dei suoi borghi, con animazione musicale a cura del gruppo Dulcis in Fundo. Organizza lo Iat in collaborazione con l’associazione È Scamàdul.

 

 

Lascia un commento