A Montecreto si inaugura la nuova palestra

Domenica 25 marzo inaugurerà la nuova palestra di Montecreto in Via Trogolino 36/c, una struttura ristrutturata dalla precedente pista di pattinaggio e convertita a centro sportivo indoor che sarà utilizzato anche come COC (Centro Operativo Comunale) in caso di calamità naturale a servizio della Protezione Civile come edificio strategico. Presenti all’inaugurazione saranno: il Presidente della Regione Stefano Bonaccini, la consigliera regionale Luciana Serri, il Presidente dell’Unione dei Comuni del Frignano sindaco Leandro Bonucchi e la responsabile servizio Protezione Civile Emilia-Romagna Rita Nicolini. Nel corso dello stesso fine settimana, 24 e 25 marzo, sarà messa in atto la X edizione del campo “Tutti insieme per la Protezione Civile a.s. 2017/2018”, progetto per la cittadinanza attiva realizzato dal Centro Servizi per il Volontariato (Sportello del Frignano).

Il progetto della nuova palestra, avviato con bando nel 2016 sulla base di una struttura aperta già edificata come pista di pattinaggio nel 2008, arriva ora al suo completamento anche grazie a fondi stanziati dalla Regione Emilia-Romagna – Protezione Civile, che ha contribuito con un importo di euro 100mila. La struttura è infatti di importanza strategica per via della sua posizione centrale, oltre a rappresentare un investimento rilevante per la montagna, grazie alla sua natura di riconversione da infrastruttura pubblica già esistente.

Il progetto di ristrutturazione riporta alcune peculiarità degne di nota:

  • L’integrazione ambientale estetica all’interno del Parco dei Castagni, già fiore all’occhiello del Comune di Montecreto grazie alla sua bellezza paesaggistica dovuta alla presenza di alberi ultracentenari e alla sua fervente attività di volontariato ad opera della Asd Gruppo Ruzzola di Montecreto. La struttura della palestra, che sorge parzialmente interrata, è abbellita da intarsi di legno a forma di alberi posizionati sulle pareti visibili, per proseguire visivamente l’effetto boschivo che i castagni secolari donano al Parco;
  • Il riutilizzo di materiali edili acquistati da una associazione sportiva di Cavezzo a seguito del terremoto: il pavimento in legno è infatti riciclato da una struttura dismessa a causa del grande sisma che ha colpito la nostra Provincia nel 2012, rafforzando così il concetto di ecosostenibilità che soggiace al progetto della palestra, e dimostrando come materiali di ottima fattura non debbano essere smaltiti bensì riadattati a nuova vita, evitando sprechi dannosi per l’ambiente. Inoltre la palestra è caratterizzata da alta classe energetica dovuta, tra le varie, all’uso di impianti fotovoltaici;
  • Nuovo COC per Protezione Civile: la nuova sede del Centro Operativo Comunale sarà utilizzata anche per corsi di formazione di nuovi volontari, tra cui il progetto Cantieri Giovani, e per l’organizzazione delle esercitazioni ordinarie della Protezione Civile del Frignano;
  • La pubblica utilità per la comunità: la palestra sarà utilizzata per attività sportive tradizionali, dagli sport come basket e pallavolo, fino al ballo liscio, ma anche innovative, come ad esempio l’arrampicata sportiva: la nuova palestra diventerà infatti il polo attrattivo dell’Appennino modenese per gli appassionati della nuova disciplina olimpica provenienti da tutti i Comuni montani della Provincia, riconosciuta dal CONI come struttura per avviamento allo sport, alla quale faranno riferimento anche le scuole materne ed elementari di Acquaria.

Leandro Bonucchi, sindaco di Montecreto e Presidente dell’Unione dei Comuni del Frignano: “La nuova palestra di Montecreto rappresenta il raggiungimento di uno dei più importanti obiettivi che l’Amministrazione si era prefissata all’inizio del mandato, in quanto lo sport è uno dei punti fondamentali nei quali abbiamo sempre investito e creduto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*