48^ Sagra del Borlengo di Guiglia

La 48^ Sagra del Borlengo di Guiglia si svolge anche questo fine settimana – 26, 27 maggio 2018 –  e oltre agli immancabili borlenghi, ci saranno crescentine, gnocco fritto, spettacoli musicali e mercatini.

I Borlengo è una specialità tipica locale appartenente alla categoria dei cibi poveri di una volta. Si ottiene cuocendo con un apposito bruciatore in una padella di rame stagnato una “colla di farina, acqua, uovo, sale una sottilissima sfoglia che viene poi condita con una “cunza” fatta con lardo, pancetta, rosmarino e aglio cotti e una spolverata di Parmigiano Reggiano. Piegato in quattro e poi servito caldo il Borlengo è una vera prelibatezza ! Molto semplici gli ingredienti mentre elaborata e coreografica è la preparazione.

A Guglia dove secondo la leggenda sarebbe nato durante l’assedio ad  un Castello, dal lontano 1967 si tiene la Sagra divenuta ormai tradizione organizzata dalla locale Pro Loco che organizza anche la Scuola internazionale del Borlengo e altri eventi per la promozione, la divulgazione e la conoscenza di questa tipica pietanza. Accompagnano il Borlengo in questa Sagra le Crescentine e lo Gnocco fritto, spettacoli musicali e  attrazioni.

Dal 1967 a Guiglia si celebra la Sagra di questo tradizionale e straordinario cibo locale la cui diffusione interessa un territorio veramente molto ristretto.
Il Borlengo è un cibo povero e antico che qui è sempre stato valorizzato e tutelato. Pro Loco Guiglia da ormai quasi 50 contribuisce a tenere vivo l’interesse verso questo cibo, che costituisce un aspetto di cultura locale a cui le genti sono straordinariamente legate.

Lascia un commento