Tipiche bontà: I Calzagatti

Quest’oggi nella nostra guida di cucina tipica modenese scopriremo i Calzagatti: piatto tipico modenese a base di polenta e fagioli. A seconda della zona in cui vengono preparati prendono anche il nome di paparocia, malfatti, malfet, nomi che mettono in luce la loro natura contadina, dalla preparazione semplice ma gustosi al palato.

 

 

dolciRicetta & Preparazione

Ingredienti (dose per 6 persone)
250 gr di fagioli secchi, 400 gr di farina di granturco, 1 cipolla, 1 gambo di sedano, 1 carota, 2 cucchiai di conserva di pomodoro, olio, sale e pepe

I fagioli borlotti vanno mesi a bagno la sera prima. Dopo la bagnatura metterli in una pentola con acqua fredda, sopravanzando di cm 6 i fagioli, perchè, cuocendo, continueranno a gonfiarsi. Portare a bollitura, schiumare il brodo e far cuocere lentamente, coperto, per circa due ore e mezza. In un tegame capiente a parte, o nel paiolo, mettere l’acqua di cottura dei fagioli che servirà per cuocre la “farinata”.

Si usano circa 200 gr di farina di granturco, macinata grossa, per litro di brodo. Si “cala” la farina quando il brodo sta per bollire, si mescola di continuo per una mezz’ora. A parte si prepara il soffritto con un po’ di olio, la cipolla, il sedano, la carota, la conserva di pomodoro e i fagioli cotti.

Fare stufare e insaporire per una decina di minuti. Aggiustare di sale e pepe e versare nella farinata che continuerà a cuocere a fuoco lento fino a giusta consistenza. Deve essere un po’ più tenera di una normale polenta . Si serve calda come una comune minestra oppure da fredda si taglia a fette che si possono abbrustolire o friggere.

(Ricetta tratta dalla pubblicazione “L’ANIMA E LA GOLA” a cura del Consorzio Modena a Tavola)